Home Page Vivere al Sole Red Ribbon
Chi siamo
News
Bambini
Chiedi? Rispondo!
HIV - AIDS
Concorsi
Link
Bibliografia
Legislazione
Comunità Emmaus
Il progetto
"Vivere al Sole"
è cofinanziato da

Consiglio dei Sindaci Bergamo

Fondazione Della Comunità Bergamasca Onlus
Dal 1 Maggio 2005

Chiedi? Rispondo!
Richieste pubbliche
Team HIV - AIDS

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  giovedì 18 aprile 2013 16.23
Buonasera dottore un test di 3°generazione a trenta giorni che attendibilità ha? Lei ritiene che debba fare un test di 4°generazione a quarantacinque giorni per stare piu tranquillo? Ringrazio umilmente.
No, riteniamo sia affidabile. Ripeteremmo direttamente e definitivamente il test a 3 mesi.
PBQ2013/663 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 18 aprile 2013 11.36
Buongiorno, indossando il profilattico in modo corretto da una sicurezzatotale? oppure il liquido preiaculatorio o lo sperma possono filtrare dalla plastica del preservativo? Vi dico che nel mio caso non era un durex, ma di altra marca. Grazie
In linea di massima, se di buona qualità, da una sicurezza totale.
Il rischio è legato a cattivo utilizzo o a rottura del profilattico stesso.
PBQ2013/662 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 18 aprile 2013 11.34
staff approposito del quesito dell urto della mia mano contro quella di un amiko,preciso che io poj ho subito disinfettato ppiche eravamo a casa e non ho notato almeno ad occhio sangue sulla miamani.grazie ditemi che fare..
Nulla.
PBQ2013/661 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 18 aprile 2013 11.34
buonasera staff questa sera,ho urtato la mia mano contro quella di un amico,il quale aveva un tagliefto che gli sanguinava,la mia mano non aveva ne ferite ne tagli,solo qualche screpolatura.. devo fare il test????
No.
PBQ2013/660 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 17 aprile 2013 09.13
Buongiorno staff.

Un test a 100 giorni solo anticorpi negativo può considerarsi definitivo sia per hiv 1 che per hiv 2?
Purtroppo mi si é rotto il preservativo durante un rapporto anale con una prostituta nigeriana e ho avuto molti sintomi.

Grazie per il lavoro.
Si.
PBQ2013/659 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 17 aprile 2013 09.12
Quando si parla di MST tra cui l' HIV si parla sempre di probabilità di contagio e che il contagio non avviene automaticamente, ma dipende da una serie di circostanze e per questo bisogna prendere le dovute precauzioni in comportamenti a rischio di qualunque natura essi siano.
Una volta che si è infettati cioè che il virus HIV entra nel proprio organismo e si diventa sieropositivi lo si può trasmettere ad altre persone dopo pochi secondi, minuti, ore, giorni ecc... o ci vuole del tempo? Mi spiego con un esempio:
Un uomo ha un rapporto sessuale senza preservativo nel pomeriggio con una donna sieropositiva e in quel rapporto ha la sfortuna di infettarsi, poi dopo poche ore alla sera fa l'amore con sua moglie senza preservativo, l'uomo può già trasmettere il virus HIV o ci vuole del tempo prima che sia in grado di trasmettere il virus ad altre persone, cioè una volta che il virus entra nell'organismo dopo un qualsiasi tipo di comportamento a rischio lo si può trasmettere immediatamente ad altre persone dopo pochi secondi, minuti, ore, giorni ecc... o ci vuoi più tempo? (Spero rispondiate alla domanda specifica e non il tipo di risposta che non è importante il tempo, ma l'importante e' evitare i comportamenti a rischio, quello sempre a prescindere, ma appunto alla domanda specifica) Grazie per il servizio.
Non risponderemo perché non esiste una risposta che abbia senso dare. Nessuno può stabilire quanto tempo passa prima di poter infettare altri con la precisione che lei pretenderebbe, chiunque abbia buon senso comprende che l'unica risposta intelligente è che bisogna evitare comportamenti a rischio a prescindere.
PBQ2013/658 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 17 aprile 2013 09.06
Buonasera, questa mattina ho avuto un rapporto anale appena penetrativo con preservativo. Subito interrotto. devo effettuare il test? grazie
No.
PBQ2013/657 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 17 aprile 2013 09.05
Mi scusi Dottore, cercherò di essere più chiara rispetto all'episodio del pap test.Quanto ho rischiato, in termini di hiv dato che la dottoressa che ha eseguito il pap test non ha indossato i guanti quando ha preso lo speculum e quando lo ha inserito, toccando solo i genitali esterni??aggiungendo che non so se la carta sulla sedia ginecologica sia stata cambiata e che sono entrata pochi minuti dopo un 'altra signora, alla quale è stato effettuato lo stesso esame??Temo che il sangue o le secrezioni,eventuali, dell'altra paziente oppure il sangue, eventuale, sulle mani della dottoressa possa essere entrato in contatto con la mia mucosa genitale durante l'esame.Ci tengo, infine a precisare, che la dottoressa prima di sottopormi al pap test ha scritto sulla tastiera del computer,su di un foglio con la penna ed ha risposto a telefono e non erano presenti tracce evidenti di sangue sulle sue mani;tuttavia anche se non ci fossero state tracce evidenti di sangue o secrezioni e la dottoressa avesse avuto qualche microferita da pellicina o altro manneggiando lo speculum, che poi ha inserito o toccando le grandi e piccole labbra, potrebbe avermi trasmesso qualche infezione?!?
Vi prego aiutatemi a capire, ho tanta paura.
Non abbiamo altro da aggiungere a quanto le abbiamo già consigliato. È evidente che sta vedendo rischi dove rischi non ci sono e che il suo è un problema di ansia non collegato a situazioni di pericolo reale. Non aggiungeremo altro ad eventuali sue ulteriori richieste .
PBQ2013/656 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 17 aprile 2013 07.22
L'infezione da HIV protratta nel tempo che può causare la malattia conclamata AIDS con l'assunzione di farmaci antiretrovirali può far rimanere sieropositivi per anni senza addirittura che si manifesti in AIDS, ma la carica virale nel sangue di un soggetto sieropositivo da cosa dipende, dal fatto che una persona sieropositiva sia sieropositiva da molto tempo senza fare nessun tipo di cura e quindi avrà una carica virale nel sangue maggiore di un soggetto sieropositivo da meno tempo o di un soggetto sieropositivo che fa uso dei farmaci antiretrovirali, a sua volta anche le probabilità di contagio diminuiscono in base alla carica virale e desumo in base a quanto citato sopra?
Le terapie sono in grado di bloccare l'azione del virus e contenere conseguentemente la carica virale. Viceversa, in assenza di terapie, è probabile che il virus si repliche sempre più velocemente provocando, nel tempo, là malattia. Una bassa carica virale riduce la "contagiosità".
PBQ2013/655 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 16 aprile 2013 13.59
Buongiorno team, sono sempre quella del quesito PBQ2013/568,
582. Vi ringrazio per la pazienza enorme che mettete nel fare questo lavoro. Il lui della situazione Lunedì, a 31 giorni dal suo rapporto, ripeterà il test (per rassicurare me, dice). Il fatto è che sono ripiombata nella paranoia più torbida, ho chiamato la mia psichiatra che non ha posto fino a venerdì, forse io non ci arrivo a venerdì! Perchè, come un'idiota, continuo a cercare su internet, in italiano, in inglese, in francese, in spagnolo e credo che non ci sia una pagina del web che sostenga la stessa cosa di un'altra! Ma come si fa a vivere così? Uno non può affrontare la sua vita normalmente, o meglio, forse, chi si trova in queste situazioni rischia di impazzire!Ci sono alcuni medici su web che dicono addirittura che dire che i rapporti oro-genitali, anche senza eiaculazione, non sono a rischio, è un'affermazione "errata e pericolosa", proprio riferendosi al vostro servizio! Ma come si possono permettere? Io capisco che ci possano essere idee diverse, ma su cosa diavolo si basano queste terroristiche affermazioni? Capisco l'essere prudenti, ma così si rischia di mandare le persone in TSO!A breve mi aspetto di leggere da qualche parte che una persona giura di aver contratto hiv con un bacio ed almeno il 10% delle infezioni sono attribuibili senza alcun dubbio a rapporti orali... tanto ormai...lo so che devo smettere di svagellare ed aspettare...fra l'altro il lui in questione era negativo dopo due settimane dal rapporto...quindi si dovrebbe essere infettato con un unico rapporto scoperto...ed io poi con un'unica fellatio senza "finale"...le probabilità sono a mio favore, me lo ripeto come un mantra...ma poi si ricomincia...scusatemi, questa è più uno sfogo che una domanda...vorei che il mio cervello riuscisse a razionalizzare...scusatemi ancora
Lei sa bene, per esperienza, che non è in internet che troverà la soluzione al problema...anzi.
Quindi, letta questa risposta, chiuda tutto e cerchi di stare tranquilla fino all'incontro col medico. Siamo sicuri che lei non abbia contratto l'infezione.
PBQ2013/654 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 16 aprile 2013 13.49
Mi scusi dottore ho fatto un test a 30gg in una struttura pubblica dove pensavo lo facessero di ultima generazione e invece mi hanno fatto un test di 3° generazione fortunatamente negativo, ora le chiedo se devo fare un test tra qualche giorno aspettandomi brutte sorprese. Saluti.
Consigliamo di farlo a 3 mesi e di stare sereno.
PBQ2013/653 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 16 aprile 2013 08.21
Mi scusi Dottore, non volevo offendere nessuno facendo riferimento a figlie o sorelle, mi dispiace di cuore!!!Mi perdoni!!
Comunque sia non ho capito la sua risposta, in quanto lo speculum è un oggetto che penetra nei genitali interni ed il contatto con sangue e secrezioni vaginali della paziente o con il sangue della dottoressa potrebbe essere rischioso, non crede?!Certo io al momento dell'esame non potevo verificare se ci fosse o meno sangue o quant'altro dato che ero distesa sul lettino!Inoltre le mani della dottoressa sono entrate in contatto anche con i genitali esterni, dove sono molto irritata , per poter inserire lo speculum. Insomma è stata una pratica a rischio e devo fare il test hiv tra 3 mesi oppure no?
Mi perdoni ma ho tanta paura!!!
No!!! Ma le pare che un medico professionista possa non usare banali precauzioni? Lei non ha visto sangue o altro perché non poteva essercene ..la sua è solo ansia che le fa vedere rischi dove rischi non ci sono.
PBQ2013/652 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 21.39
In riferimento al quesito PBQ2013/646. parlando solo di hiv qualora la dottoressa maneggiando lo speculum, lo abbia sporcato con secrezioni o sangue della paziente precedente oppure con il proprio sangue, qualora le mani fossero, sanguinanti o leggermente sanguinanti, come nel caso di pellicine o altro, quanto ho rischiato, in tutta sincerità?!?Glielo chiedo come si trattasse di sua figlia o sua sorella, me lo consiglierebbe un test tra 3 mesi?!?
Qualcuno disse: se mia nonna avesse le ruote sarebbe un tram....se, qualora, in caso.....se c'è sangue a contatto con ferite c'è rischio,, idem a contatto con le mucose genitali interne in una situazione di penetrazione dell'organo genitale stesso...non facciamo leva su figlie o sorelle per cortesia, e se abbiamo ansie ricorrenti di questa natura prendiamo il coraggio in mano e affrontiamo la questione per quella che è: un problema di natura psicologica!
PBQ2013/650 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 21.31
Buonasera staff,
vi dico il mio episodio che ho avuto due sere fa con una donna conosciuta in un locale, in macchina si è masturbata inserendo le dita delle mani nella vagina e poi uscita dalla sua vagina immediatamente in rapida successione dopo un paio di secondi più o meno mi ha masturbato il glande/meato uretrale esterno anche se con le dita toccava bene anche un po' l'interno dell'uretra e tutto il corpo del pene cioè l'asta e il prepuzio interno e esterno, fino a quando ho eiaculato.
Sono preoccupato circa le abbondanti secrezioni vaginali/cervicali che aveva sulla sue mani/dita e che poi in rapida successione dopo un paio di secondi circa ha masturbato il mio glande/uretra esterna e un po' interna e tutto il corpo del mio pene, non mi sembra avessi ferite sanguinanti sul glande, uretra esterna/un po' interna, frenulo, prepuzio esterno/interno e scroto in caso io avessi avuto ferite sanguinanti in queste zone modificherebbe il rischio o in nessun caso ci sarebbe rischio?
Evidentemente risposte date a recenti quesiti simili anche se, in realtà, diversi, le hanno ri-generato ansia su questioni che ci ha già posto altre volte ......probabilmente le abbiamo già suggerito più di una volta di rivolgersi ad uno psicologo per affrontare queste paure alla radice.
Potremmo ripeterle che il problema vero sono i rapporti penetrativi, che comunque il test toglie ogni dubbio e ansia, che è meglio pensarci prima se si sa di essere facilmente vittima dell'ansia poi...o che sarebbe bene non seguire servizi come il nostro o altri simili se ciò finisce con l'alimentare vecchie paure o crearne di nuove....sarebbe meglio affrontare alla radice il problema, come le abbiamo già detto.
Più in generale, constatare che molti sono vittime di questo meccanismo che alimenta le paure ci sta facendo seriamente interrogare sul senso del servizio stesso.
PBQ2013/649 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 20.58
Il rossetto può trasmettere il virus HIV, ho ricevuto una fellatio da una donna senza preservativo e mi sono ritrovato tutto il glande rosso, non era sangue, ma rossetto, poi la donna mi ha leccato e baciato il petto e mi ha lasciato i segni del rossetto sul petto, il mio petto non sanguinava, ma in caso sanguinasse il rossetto potrebbe trasmetter il virus HIV?
Ma le sembra possibile? Noi cerchiamo di rispondere in modo rispettoso delle paura, ma queste sconfinano nell'assai inverosimile......per non dire altro. Basta leggere due informazioni di base sulla'HIV per chiarirsi le idee in merito....
PBQ2013/648 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 20.54
Dal PBQ 2013/640

Ultimo chiarimento poi valuterò se andare a fare il test.
Nella zona perianale e dove c'e' orifizio anale nessun rischio in quanto nessuna penetrazione.
Ma nella penetrazione in rapida sequenza anche senza sangue c'è rischio, cioè solo le secrezioni vaginali/cervicali mi hanno posto a rischio teorico?

Ha scritto che c'è stata penetrazione anale utilizzando il dito che aveva penetrato appena prima la vagina....ora scrive che non c'è stata.....francamente cominciamo a non capire quale sia il problema. Il test toglie comunque ogni dubbio.
PBQ2013/647 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 20.50
Gentile Dottore, mi sono sottoposta ad un pap test e purtroppo, solo dopo mi sono resa conto che mi è stato inserito lo speculum senza guanti e che mi sono seduta sulla sedia senza il cambio della carta adagiata sopra. L'unico contatto possibile tra me e la dottoressa sarà stato con i miei genitali esterni quando mi ha inserito lo speculum. Crede che quanto accaduto , cioè mani senza guanti e non sostituzione della carta,possa comportare un rischio per hiv , epatite o sifilide?
Grazie.
No. Qui trattiamo solo di HIV.
PBQ2013/646 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 20.47
Buon giorno, volevo chiedere se l'assunzione di un antibiotico (augmentin per 7 giorni) insieme ad un antinfiammatorio (asacol 500 per 10 giorni) interrotta 20 giorni prima che scadesse il termine dei 90 giorni del test definitivo, unite alla presenza di una infezione alle vie urinarie o di altro tipo di infezioni possono incidere sulla validità del test dando luogo ad un falso negativo o facendo aumentare il periodo finestra oltre i 90 giorni previsti dalle linee guida.
Grazie
Si moltiplicano i quesiti di questa natura: non vi pare che se vi fossero fattori di questa natura capaci di falsare il test o i tempi del test, questi sarebbero evidenziati e segnalati prima di fare il test? Sono preoccupazioni infondate .
PBQ2013/645 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 20.44
Scusate staff in merito al quesito 638 vi scrivo in simpatia e serenità, non sarebbe stato piu facile dare una risposta precisa cosi da toglierla definitivamente l'ansia? :) Grazie infinite.
L'abbiamo data....ricambiamo la simpatia.
PBQ2013/644 Staff
Inizio pagina

 

  lunedì 15 aprile 2013 20.42
L'orifizio anale e la zona perianale sono mucose?
I tessuti interni sono mucose.
PBQ2013/642 Staff
Inizio pagina

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  Vivere al Sole - Comunità Emmaus onlus - Chiuduno (BG) - CF 01548250164 Team HIV - AIDS Inizio pagina
by Fox