Home Page Vivere al Sole Red Ribbon
Chi siamo
News
Bambini
Chiedi? Rispondo!
HIV - AIDS
Concorsi
Link
Bibliografia
Legislazione
Comunità Emmaus
Il progetto
"Vivere al Sole"
è cofinanziato da

Consiglio dei Sindaci Bergamo

Fondazione Della Comunità Bergamasca Onlus
Dal 1 Maggio 2005

Chiedi? Rispondo!
Richieste pubbliche
Team HIV - AIDS

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  sabato 21 dicembre 2013 09.45
Buongiorno dottore.
Circa 15 giorni fa ho effettuato un test salivare rapido (oraquickadvance hiv1/2)
insieme al mio fidanzato presso un centro malattie sessualmente trasmissibili dell'asl. Premetto che non ho rapporti " a rischio " da 3 anni e di conseguenza di aver ampiamente rispettato il periodo finestra per l'esecuzione di questo test.
La dottoressa ha effettuato il test "passando" il bastoncino sull'arcata superiore ed inferiore tra gengive e "guancia" e dopo lo ha posto nell'apposita boccetta per la reazione.
Dopo circa 1/2 minuti si è presentata la linea in alto in corrispondenza della lettera c, in quanto ciò significa che ha intercettato gli anticorpi(?).
Nel mentre abbiamo effettuato altri test ematici per altre malattie.
Però alla fine non abbiamo aspettato esattamente 20 minuti ma 18 più o meno.
Se ci fosse stata reattività questa si sarebbe già presentata sul test?
Grazie in anticipo della risposta.
Immaginiamo che la dottoressa che vi ha assistiti abbia dato tutte le spiegazioni necessario rispetto al tipo di test effettuato. Non possiamo darne noi a distanza.
PBQ2013/2263 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 19.17
Salve dottori, volevo sapere gentilmente se un'eventuale infezione da sifilide può allungare il periodo finestra del test hiv di quarta generazione? io ne ho eseguito uno a 40 giorni con esito negativo..
Non influisce.
PBQ2013/2262 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 19.15
Ho appena ritirato il test atto 29 giorni dopo un episodio a rischio ed e' risultato negativo...so che per le linee guida italiane va' ripetuto a tre mesi anche se ho ampiamente letto dalle vostre risposte che non dovrei avere sorprese. Ma il punto non e' questo.Volevo scrivervi per ringraziarvi per il grande supporto scientifico e psicologico che date a tutti coloro che si rivolgono a voi. Date davvero un aiuto prezioso a tutti noi che riceviamo sempre delle risposte chiare e dettagliate che ci aiutano a superare le nostre paure, le nostre ansie.
Buone Feste a tutto lo staff ed a tutti coloro che leggono su queste pagine, sperando che si possa arrivare presto ad un vaccino per tutti coloro che affrontano questa terribile malattia. Grazie di cuore
Buon Natale anche a lei.
PBQ2013/2261 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 19.14
Sono il ragazzo del quesito 2259 ....scusate se vi scrivo di nuovo ma anche ripetendo il test a tre mesi mi confermate che, nel mio caso, a 29 giorni gia' posso avere una risposta pressoche' definitiva?
Non cambia nulla, come le abbiamo già scritto, ma già dal fatto che sta riponendo la stessa domanda deduciamo che lei sia piuttosto ansioso.....quindi lo faccia dopo i 30 giorni, anche a 40, ma almeno non va in "paranoia"......
PBQ2013/2260 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 08.09
Gentile staff, per vari motivi non posso eseguire il test esattamente a 30 gg da un episodio potenzialmente a rischio. Se lo faccio al 29 esimo giorno va' bene uguale?
Va bene a patto che non sia una persona particolarmente paranoica altrimenti non ne esce più, piuttosto lo faccia a 31,32, 33, 35, ....40 giorni....
Poi lo dovrà comunque ripetere a 3 mesi.
PBQ2013/2259 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 08.07
Gentile Dott.
dalla sua esperienza, ci sono sieroconversioni oltre il periodo finestra da rispettare per il test HIV?
grazie
No.
PBQ2013/2258 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 08.06
Ho inserito le dita nell'ano di una persona e questa persona scusate il termine mi ha scoreggiato sulle dita con leggere fuoriuscita di feci e un po' di sangue, le scuregge scusate per i termini sono rischiose?
Il contatto col sangue (che deve essere evidente) è a rischio solo se ci sono tagli evidenti e sanguinanti sulla propria cute.
Le feci non trasmettono il virus.
PBQ2013/2257 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 08.04
Sono la ragazza del quesito 2244, vi ringrazio infinitamente per la risposta. Si, sono una persona piuttosto ansiosa, pero' penso di non sentirmi realmente bene fisicamente. La gonorrea, il papilloma virus, la clamidia non si trasmettono anche con baci profondi? Vi chiedo perche`non riesco a dare una spiegazione ai miei sintomi, mal di gola che non mi da tregua da mesi, e dolori articolari. Sono sintomi che possono avere a che fare con queste mst?
Il nostro servizio si occupa solo di HIV, ci permettiamo però di dirle che se il problema è l'ansia ed è ricorrente non è continuando a porre quesiti a destra e sinistra che la risolverà.
Se non sta bene è più intelligente rivolgersi al proprio medico di base che la saprà orientare verso gli eventuali approfondimenti.
Oppure, se particolarmente frequente, parli della sua ansia con uno psicologo.
PBQ2013/2256 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 08.00
Gentile Dottore le sintetizzo la mia situazione: ho avuto un rapporto sessuale con una donna di mestiere ma aimè si è rotto il preservativo, fortunatamente me ne sono accorto subito e ho immediatamente interrotto tutto; nel giro di 3 ore dall'accaduto ho fatto il test a tempo zero e ho avuto accesso alla PPE effettuata per 30gg; ho eseguito inoltre il test hiv combinato a 30gg, 60gg, e 90gg tutti negativi ringraziando Dio....a questo punto posso voltare pagina o devo fare un ulteriore test di conferma a sei mesi? Ringrazio anticipatamente per i vostri consulti augurandovi un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo.
Riteniamo possa bastare, le consigliamo di seguire le indicazioni che sicuramente le saranno state date presso il centro che le ha prescritto la PPE.
PBQ2013/2255 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 07.58
carissimi dottori ho effettuato ben otto test vdrl tpha per ottomesi in un laboratorio privato sempre negativo mi escono dei puntini rosa e sono preoccupato secondo lei devo continuare co i test.vanno bene il vdrl e tpha o devo eseguire altri metodi che diagnosticano la sifili


de?
Il nostro servizio si occupa solo di HIV, ci spiace.
PBQ2013/2254 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 07.54
Salve, nel caso in cui una persona sieropositiva , parlando, sputasse un po di saliva nell'occhio del suo interlocutore, potrebbe infettarlo?
Grazie e buon Natale a tutti voi
La saliva non infetta.
PBQ2013/2253 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 07.54
Salve, ho praticato del sesso orale sprotetto ad una trans la quale ha anche eiaculato nella mia bocca seppur in modestissima quantità.
Non sono abitudinario, anzi, la mia ultima scappatella risale a diversi anni fa.
Mi consigliate il test?
Su questo tema potrà leggere frequenti risposte che evidenziano come esistano opinioni diverse sul rischio reale.
Il test toglie ogni dubbio.
PBQ2013/2252 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 07.52
Ho letto che i pori presenti nei profilattici sarebbero 50 volte più grandi del virus HIV...ma è vero???
Il profilattico è uno strumento di prevenzione sicuro, chi scrive cose simili tende a volerlo "screditare" a volte per ragioni ideologiche.
PBQ2013/2251 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 07.49
Cari dottori ho una forte stanchezza febbre ho fatto test nat a 120 giorni e uno cmia a 160 secondo voi sono sintomi hiv devo ripetere ulteriori test
Non deve ripetere nulla, non ha contratto l'infezione da HIV.
Parli col suo medico per scoprire le cause reali del suo malessere.
PBQ2013/2250 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 20 dicembre 2013 07.48
Salve, settimana scorsa sono uscita con un ragazzo che non conosco molto, e per scherzare l'ho morso sul labbro e il giorno dopo aveva un taglietto e mi ha detto che gli era uscito sangue. Ora, so di essere paranoica, ma secondo voi ci sono concrete possibilità che mi abbia potuto trasmettere qualcosa? o potrei stare tranquilla?
La risposta se l'è già in parte data da sola....ansia eccessiva.
PBQ2013/2249 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 19 dicembre 2013 15.29
Gent.le Dott. Arici
Vorrei farle questa domanda:

Io Attualmente ho uno stato influenzale con 37-38 di febbre da 4 giorni.
Puo questa influenza essere collegata ad una sieroconversione, riguardo ad un rapporto che risale all' 11 marzo 2013, cioè a distanza di 9 mesi e più?
Faro' il test ma , volevo sapere se ciò e' possibile a prescindere
Grazie mille Dott.
Non ha nessun fondamento fare correlazioni con un eventuale infezione da HIV.
Solo il test da risposte e, se il rapporto che ha avuto è stato un rapporto realmente a rischio, le consigliamo di fare il test (per il rapporto a rischio in sè e non per i sintomi che descrive).
Naturalmente se ha già fatto il test a distanza di 3 mesi dall'evento, non serve ripeterlo.
PBQ2013/2248 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 19 dicembre 2013 15.27
Salve staff, avrei delle domande, forse sciocche.
Rapporto omosessuale, nello specifico solo masturbazione reciproca e baci profondi. Nel particolare

1)ho masturbato il mio partner (non ha raggiunto l'orgasmo) con la mano che presentava delle pellicine assolutamente non sanguinanti.
2)il partner ha lubrificato il mio glande con la sua saliva
3)il partner mi ha masturbato analmente con dita lubrificate di saliva
4)bacio appassionato, io presentavo screpolature da freddo (non sanguinanti) sulle labbra.

Sono tutte situazioni NON a rischio vero? Vorrei una vostra opinione perché ho paura che non possano essere del tutto delle ansie infondate. Grazie per avermi letto. Buone feste.
Sono ansie infondate, le situazioni descritte non sono a rischio.
PBQ2013/2247 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 19 dicembre 2013 15.22
Buongiorno,
espongo il mio rapporto, perdonate i dettagli:
- sesso orale ricevuto;
- sesso orale praticato (solo esternamente);
- rapporto completo protetto dall'inizio alla fine;
- bacio, io ho una gengiva leggermente sanguinante.
Tuttavia la partner era nell'ultimo giorno di ciclo ed il mio profilattico esternamente era ricoperto di pochissime traccie di sangue quasi invisibili come se fossero diluite e trasparenti. Ho toccato il profilattico con le mie dita che sono spesso sbucciate in quanto le mordo profondamente.
Ecco... Non so se fare il test.
Grazie.
Il sesso orale ricevuto non è a rischio.
Su quello praticato vi sono opinioni diverse e chi lo ritiene a rischio consiglia evidentemente il test.
Se il rapporto penetrativo era protetto non ci sono rischi.
Il bacio o altro non sono a rischio.
PBQ2013/2246 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 18 dicembre 2013 19.08
cari dottori con quale metologia e piu sicura e dopo quanto tempo si e sicuri del test
Si usano diverse metodiche, in questo servizio non facciamo mai commenti perché non serve farli: il periodo finestra è comunque di 3 mesi anche se già dopo un mese i test comunemente in uso sono affidabilissimi.
PBQ2013/2245 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 18 dicembre 2013 19.07
Sono la ragazza del quesito 2236, vi ringrazio per
La risposta esaustiva. La mia ansia deriva dal
Fatto che da quel contatto in poi non sono piu'
Stata bene, dopo quindici giorni ho avuto un
Fortissimo raffreddore che ho trascinato per un
Mese, e negli ultimi mesi ho un mal di gola perenne e ho avuto due volte placche alla gola
Oltre a forti dolori articolari. L`episodio di cui
Parlavo si e' verificato a febbraio, per tutti questi
Mesi ho avuto questi strani sintomi ma essendoci stato solo uno scambio di baci non ho pensato
Ad un malattia sessualmente trasmissibile. Ma ora
Mi stanno venendo molti dubbi. Quindi vi dicevo che l`episodio risale a febbraio, a fine settembre ho fatto analisi del sangue cioe' emocromo, ves, pcr, transaminasi,tutte nella norma e anche il monotest e ho scoperto di aver avuto la mononucleosi, ho gli
Anticorpi della memoria immunitaria. Da queste analisi si sarebbe evinta qualche malattia sessualmente trasmissibile, nel senso ci sarebbe stato qualche valore fuori norma che poteva far sospettare qualcosa? Vorrei sapere:quali malattie sessualmente trasmissibili si
Possono contagiare con baci profondi? Se qui si parla solo di hiv a chi potrei rivolgermi per avere
Notizie precise? Spero vivamente mi rispondiate perche' sto vivendo un incubo.
Risposta franca: probabilmente il suo è un problema di ansia, magari ricorrente...?
Non ha l'HIV e non può avere particolari malattie trasmissibili sessualmente se non ha avuto rapporti sessuali non protetti.
Sessualmente trasmissibili significa che si trasmettono facendo sesso e non semplicemente per un bacio profondo.
Ne parli al suo medico di fiducia.
PBQ2013/2244 Staff
Inizio pagina

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  Vivere al Sole - Comunità Emmaus onlus - Chiuduno (BG) - CF 01548250164 Team HIV - AIDS Inizio pagina
by Fox