Home Page Vivere al Sole Red Ribbon
Chi siamo
News
Bambini
Chiedi? Rispondo!
HIV - AIDS
Concorsi
Link
Bibliografia
Legislazione
Comunità Emmaus
Il progetto
"Vivere al Sole"
è cofinanziato da

Consiglio dei Sindaci Bergamo

Fondazione Della Comunità Bergamasca Onlus
Dal 1 Maggio 2005

Chiedi? Rispondo!
Richieste pubbliche
Team HIV - AIDS

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  giovedì 27 febbraio 2014 18.32
Gentilissimo dott ma che brobabilita ci sono che un test elisa dopo 70 giorni dal rapporto possa cambiare di esitodopo 180 giorni grazie se nn è di disturbo è possibilech è durante l esame nn ci sia niente di anomaloun campanelluno d allarme dopo 70 giorni?
Secondo noi non cambierà.
PBQ2014/402 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 27 febbraio 2014 18.30
Salve. Per togliermi un dubbio ho effettuato tre test hiv a 26, 55 e 80 giorni, tutti con ricerca antigene+anticorpi. Il primo e il terzo li ho fatti presso un laboratorio privato accreditato e il secondo direttamente presso il reparto di virologia di un ospedale. Credevo di poter archiviare la cosa e ho chiesto un parere telefonico al reparto malattie infettive dell'ospedale della mia città e la mia tranquillità è svanita perché mi è stato risposto che per prassi si deve ripetere fino a 6 mesi! Incredulo ho chiamato il centro trasfusionale sempre dell'ospedale e il medico di quel reparto mi ha detto la stessa cosa: ripetere a 6 mesi anche se mi ha detto di stare tranquillo. Mentre per l'ospedale della città vicina dove avevo fatto il test la faccenda la potevo considerarla già chiusa. A questo punto mi sento un po' smarrito: possibile che i medici dell'ospedale della mia città non tengano in alcuna considerazione le linee guida attuali nazionali di 90 giorni arroccandosi a posizioni così conservatrici? Chiedo gentilmente un vostro gentile parere. Grazie.
Secondo noi, coerentemente con le linee guida, bastano 3 mesi. Già ad un mese consideriamo il test attendibilissimo.
PBQ2014/401 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 27 febbraio 2014 18.27
Buongiorno dottori sempre Massimo, inutile penso che vi ripeta la mia storiapenso che ormai la conoscete rapporto orale attivo vaginale con prostituta e test negativo a 34 giorni. Volevo chiedervi secondo voi posso avere rapporti scoperti con mia moglie, visto che noi in tanti anni non abbiamo mai usato profilattici e lei adesso comincia a farsi delle domande visto anche i miei continui stati di ansia . Grazie per la risposta
Sono scelte sue. Noi possiamo dare pareri su test, rischi, ecc. Rispetto alla sua questione, abbiamo già chiarito.
PBQ2014/400 Staff
Inizio pagina

 

  giovedì 27 febbraio 2014 18.24
Test hiv a 9 ed a 12 mesi dall ultimo rapporto a rischio cn rottura del profilattico, risultato negativo per entrambi;e' sicuro il risultato o devo aver paura di esser un portatore sano di hiv?? ...posso pensare di riprendere una vita sessuale??? Da un anno nn ho piu' rapporti per paura di aver contratto il virus e di infettare il patner!!!!
Spero sian solo delle mie ansie.
Grazie
Coi test fatti, nessun dubbio.
PBQ2014/399 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.47
Test hiv a 1 mese metodo ab ac negativo secondo voi il rapporto e stato portello ma nel togliere il preservativo ho auto un rapporto orale
Non serviva fare il test.
PBQ2014/398 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.46
ciao, buona sera dottore..ho una domanda per favore.. quanto ci sono affidabili i test rapido hiv..è stato fatto con sangue a 91 giorni..grazie!
Affidabilissimo.
PBQ2014/397 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.46
Salve dott. Avrei una domanda da esporvi.
Rapporto omosessuale: io ho baciato, leccato lo scroto del mio partner. Nessun contatto con il glande, solo ed esclusivamente contatto mia bocca/testicoli del partner. Rischio hiv? Io penso di no ma vorrei una vostra conferma. Grazie e saluti
Non rischia HIV.
PBQ2014/396 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.45
Grazie mille per il vostro servizio. Volevo chiedervi la pratica della "spagnola" senza protezioni non comporta rischi, giusto?
Ovvio.
PBQ2014/395 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.45
Dopo un passato turbolento ho deciso di creare famiglia...ho fatto tutti i controlli incluso hiv a distanza di tredici mesi dall ultimo rapporto a rischio negativo.
dopo questo test posso tranquillamente dire che sono sana e fare un figlio?
Il tutto é iniziato con dei linfonodi al collo reattivi max15mm che nn passano
Il test è definitivo, fare figli una scelta sua e del suo partner.
PBQ2014/394 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.44
Grazie per le risposte date un ultima domanda un test hiv 1 e hiv2 con metodo chemiluminescenza solo anticorpi a 92 giorni e definitivo? Di che generazione e?
E' definitivo, non commentiamo mai il tema delle "generazione", non serve.
PBQ2014/393 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.43
buongiorno staf,dopo aver avuto un rapporto vaginale con una prostituta con rottura del profilattico,ho eseguito a distanzadi 3e7 mesi il test hiv a /b con esito negativo.Ora mi chiedo il test era Elisa??..posso starmene tranquillo e sopprattutto posso iniziare a pensare di aver dei figli , o ce rischio di contagio???
sno molto preoccupato e ho paura che magari tra un anno si positivizzi il test!!
grazie
Un test a 7 mesi è ampiamente definitivo.
PBQ2014/392 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 21.41
Scusate mi esprimo meglio fare l.amore protetto con una sieropositiva si rischia di contrarre il virus.masturbarla con le dita oppure baciare e rischioso grazie mille
I comportamenti descritti non sono a rischio.
PBQ2014/391 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 16.04
Un cunnilingus con sicurezza assoluta di non avere nessuna ferita in bocca, n'è grande n'è piccola, niente di niente, a contatto diretto con tanto sangue o sangue mestruale e' rischioso?
Basta!!! Abbiamo già dato su questo quesito........nient'altro da aggiungere.
PBQ2014/390 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 16.00
I rapporti anali con uomini e trans sono diversi dai rapporti con donne, cioè l'ano e' sempre rischioso e non c'è differenza di rischio o l'ano di uomini e trans e' più stretto e più rischioso per HIV?
Secondo lei? Che differenza potrebbe esserci? I rapporti anali non protetti sono fortemente a rischio, questa è l'unica cosa che ha senso dire.....
PBQ2014/389 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 15.57
Buon pomeriggio o Fatto 2 test hiv a 30 giorni esatti e a 92 giorni da accaduto (4 novembre 2013) sul referto c'era scritto hiv1 e hiv2 solo anticorpi metodo chemiluminescenza. Oggi mi sono recato nello studio dove o effetuato i test e mi anno risposto che e da ripetere a 6 mesi e ad un anno e giusto? I due test anno dato esito negativo entrambi. A 92 giorni o effetuato anche sifilide, epatite c e b metodo chemiluminescenza e mononucleosi posso stare tranquillo anche su questi risultati
Qui trattiamo solo di hiv. Per hiv il test a 3 mesi è definitivo.
PBQ2014/388 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 15.55
Gentilissimo staff buongiorno,

spesso navigando su internet si legge dell'eventualità, seppur rara, di sieroconversioni tardive oltre il terzo mese.
Riguardo a questa eventualità quale è il vostro pensiero?
Grazie per l'attenzione.
Coi test attuali 3 mesi è definitivo.
PBQ2014/387 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 15.54
Scusate un ultima cosa io ho una leggera positività a una malattia del sistema immunitario che ho ereditato da mio padre, ancora in via di studi e definizione dovrebbe essere o il lupus o la connettivite.Volevo chiederviil test che ho eeffettuato potrebbe essere venuto negativo perché falsato? Mi sembra di aver letto che semmai poteva venire positivo ma se è negativo, è negativo. Grazie per la vostra pazienza e risposta
Se ha effettuato il test nei tempi debiti, è affidabile.
PBQ2014/386 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 15.52
Il vostro scrivere non cambia, è per intendere il test a 79 giorni a fronte dei 90, oppure perché credete che già negativo a 34 giorni dopo rapporto orale vaginale attivo potrebbe già bastare? Grazie
Entrambe le cose. Le linee guida indicano il test definitivo a 90 giorni, se sono 79, sostanzialmente non cambia nulla. Veda lei.
PBQ2014/385 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 12.47
In questi mesi che hanno succeduto un mio rapporto a rischio, non ho fatto altro che passare il mio tempo nel leggere forum e notizie relative all hiv, sintomi, test ecc…
L’ho fatto in preda all’ ansia ed assiduamente, giorno e notte, in italiano, in inglese… sono arrivato anche a leggere siti in francese e tedesco tramite google translator…
Mi sono isolato, non dormivo, non riuscivo a lavorare…

Ora, nonostante non riesca ancora a liberarmi da questo pensiero… una cosa l’ho capita… che un test attuale, terza o quarta generazione che sia, a 90 giorni è definitivo senza se e senza ma. Se negativo a 90 giorni lo sara anche a 180 e 365.

D’altro canto, dopo le infinite letture e soprattutto dopo la mia esperienza personale, mi chiedo:
come è possibile che a fronte di un rapporto a rischio, ci sono tante persone che pur risultando negative a diversi test anche oltre il periodo finestra, presentano diversi sintomi e malesseri?

Sicuramente la mente, lo stress… giocano un ruolo davvero importante quando si ha la paura di aver contratto l’hiv.

Ma possibile che cosi tanti sintomi e malesseri in diverse persone sono sempre e solo riconducibili allo stress?
Cosi come credo che un test sia definitivo a 90 giorni, non credo ad una risposta affermativa alla domanda sopra.

Voglio dire, ma si sa davvero tutto su questo virus?
20 anni fa si sapeva molto meno, i test erano molto meno affidabili, non rilevavano tutti i ceppi ecc….
Adesso invece? Adesso non è cosi ovviamente.

E fra 20 anni invece?

E se fra 20 anni saremo qua a dire che 20 anni prima (cioè oggi) molte cose non si sapevano ed i test non erano poi cosi affidabili?

Queste mie considerazione non vogliono assolutamente mettere in dubbio i test attuali ne tantomeno aumentare l’ ansia di molte persone (tra cui me stesso) che aspettano l’esito di un test o che comunque hanno gia in mano un test negativo… ma noto che alle volte forse si danno per scontate delle cose e mi auguro che fra 20 anni non scopriremo poi che tanto scontate non lo erano…

ci tenevo solo a condividere con voi questa mia considerazione e avere un vostro parere.
Si sa davevro tutto su questo visrus a vostro parere?
Caro amico, così non ne esce più.....le consigliamo uno psicologo, smetta di perdersi in questo o altri siti, smetta di alimentare paure assurde e infondate come quelle che ci ha appena esposto.
Potremmo provare a farla riflettere, ma non ha senso e lei stesso, probabilmente, è in grado di farlo da solo....ma poi nascerà un nuovo dubbio, una nuova paura.....
Lei non ha l'HIV e tra 20 anni non ci saranno sorprese come quelle che lei paventa.
Si conoscerà di più e meglio, ci saranno strumenti nuovi, ecc. ma non scopriremo errori come quelli che lei paventa.
L'ansia può moltissimo.....
PBQ2014/384 Staff
Inizio pagina

 

  mercoledì 26 febbraio 2014 12.42
Se si proteggono solo i rapporti vaginali rischio hiv
Cosa sta chiedendo? Spieghi meglio, grazie.
PBQ2014/383 Staff
Inizio pagina

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  Vivere al Sole - Comunità Emmaus onlus - Chiuduno (BG) - CF 01548250164 Team HIV - AIDS Inizio pagina
by Fox