Home Page Vivere al Sole Red Ribbon
Chi siamo
News
Bambini
Chiedi? Rispondo!
HIV - AIDS
Concorsi
Link
Bibliografia
Legislazione
Comunità Emmaus
Il progetto
"Vivere al Sole"
è cofinanziato da

Consiglio dei Sindaci Bergamo

Fondazione Della Comunità Bergamasca Onlus
Dal 1 Maggio 2005

Chiedi? Rispondo!
Richieste pubbliche
Team HIV - AIDS

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  sabato 7 marzo 2015 13:54
Quesito 708 non so perché non merito risposta, io volevo sapere solo se ho rischiato
E non le è chiaro in base alla risposta che le abbiamo dato?
PBQ2015/710 Staff
Inizio pagina

 

  sabato 7 marzo 2015 13:52
Tornando a casa mi sono masturbato senza lavarmi le mani.posso rischiare hiv? O solo una mia paranoia. ?grazie mille
Evidentemente è una paranoia assolutamente lontana dalla realtà.
PBQ2015/709 Staff
Inizio pagina

 

  sabato 7 marzo 2015 10:37
Salve mentre mi trovavo in ristorante a mangiare un panino ho notato una macchia rossa forse sangue alla base del
Panino...io alla base dell unghia avevo una crosticina sanguinante se per caso avessi toccato la macchia ho rischiato devo fare il test?
Macchie rosse, base del panino, base dell'unghia, crosticina sanguinante (o è crosticina o ferita che sanguina)....mancano le microlesioni e le screpolature....indizi delle "classiche" fobie di chi ha un problema psicologico rispetto al rischio di contrarre l'infezione da hiv.
Cosa sia il rischio ematico è noto e può trovare tutte le informazioni utili in questo sito o in altri simili.
A fronte di certe paure però il consiglio è di rivolgersi ad uno psicologo, soprattutto quando sono paure ricorrenti che condizionano la quotidianità e i normali avvenimenti della vita, come mangiare un panino al ristorante....
PBQ2015/708 Staff
Inizio pagina

 

  sabato 7 marzo 2015 10:31
I contatti indiretti sono a rischio hiv?
Detta cosi non vuol dire niente. Contatto indiretto tra cosa e cosa?
PBQ2015/707 Staff
Inizio pagina

 

  sabato 7 marzo 2015 10:28
buongiorno staff ieri sera sono stato in un night club dove sono stato al centro dei giochi della ragazza immagine.
in sostanza per farle breve la ragazza mi ha strofinato le sue parti intime sul mio viso e sulla bocca la ragazza aveva un slip anche se finissimo che a stento coprivano le sue parti intime.. io ho tenuto chiuso la bocca ma alla fine dei giochi comunque mi sentivo umido intorno la bocca. secondo voi ho corso rischi mi consigliate il test grazie per il vostro servizio
Non consigliamo il test per questo episodio.
PBQ2015/706 Staff
Inizio pagina

 

  sabato 7 marzo 2015 10:28
Gentile staff sono molto preoccupata per una mia amica. Ha fatto un primo test dopo circa 45 giorni risultato negativo, ma non riesce a rasserenarsi è in spasmodica attesa dei 90 giorni, continua a contare a leggere non si da pace. Io sono molto ignorante in materia sono restata alla pubblicità del contorno viola degli anni '90,leggendo anch' io in vari siti e forum tra cui il vostro ho cercato di confortarla perché il suo risultato è direi, correggetemi se sbaglio, praticamente definitivo. Chiedo però a voi, come mai le ns linee guida considerano definitivo il test a 3 mesi? Cosa deve comprendere questo quasi triplo lasso temporale?
Può sfuggire qualcosa?
A furia di essere immersa nell'ansia della mia amica sto perdendo anch'io la mia lucidità obiettiva. Vi ringrazio anticipatamente. Gemma.
È un termine formale che, come tale, è di amplissima sicurezza. Non deve creare ansia perché non ce n'è ragione, come dimostrano i dati e i fatti. Il test a 45 giorni è sostanzialmente definitivo e consente di affrontare queloo a 3 mesi con massima serenità.
PBQ2015/705 Staff
Inizio pagina

 

  sabato 7 marzo 2015 10:24
Buona sera non capisco la risposta alla domanda se il test dopo 25 giorni (hiv1 hiv2 e antigene 24) è valido o no. Ho provato a guardare nelle precedenti risposte ma non l'ho trovato.Distinti saluti
25, 26, 27.....la nostra posizione ufficiale considera affidabilissimo il test a 30 giorni. Un test combinato lo è anche prima. Il test è formalmente definitivo a 90 giorni.
PBQ2015/704 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:52
In merito al quesito 692..
Io ho taglietti oltre per. Il lavoro che faccio anche perché ho spesso le mani screpolate.
Volevo chiedere visto che i taglietti saranno di 2 o di 4 mm , e come sapete possono sanguinare in qualsiasi momento specialmente se sono sulle nocette,
Se basta una ferita così piccola ma sanguinante in quel momento a contatto con un po' di sangue altrui a far passare il virus!?
Con il termine "entrino in contatto evidente" intendete che deve almeno rimanere del sangue sulla mano?cioè ci deve essere una certa quantità?
Perché la mia paura è che ci si possa sfregare e nn accorgersene !!
Scusate ma mi vorrei togliere qualche dubbio grazie
Sono ansie infondate e le abbiamo già detto tutto quello che potevamo dire....inutile continuare a ripetere il quesito.
Per l'ansia eccessiva e ricorrente su questi temi, consigliamo, se non basta la ragione, di provare a rivolgersi ad uno psicologo...
PBQ2015/703 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:50
Salve, 40 giorni fa ho ricevuto una masturbazione da una persona di cui non conosco lo stato di salute. (So che la masturbazione non è una pratica a rischio hiv, però non avendo controllato le mani, penso che questa persona avesse delle ferite, tipo ragadi da freddo, e che quindi queste aperte e sanguinanti durante la masturbazione potessero divenire veicolo di contagio). Quindi ho fatto un test a 40 giorni:

anti-hiv 12 - ag p24 (4a generazione -MEIA) NEGATIVO

solo che ora a 44 giorni ho sempre una febbre costante a 37 - 37,5 (la avevo anche in precedenza diciamo dall'inizio di questa storia) e mi è venuto un leggero dolore alla gola, con i linfonodi del collo gonfi e dolenti.
Sono solo mie fantasie? sintomi psicosomatici? o c'è qualcosa che non va? un test a 40 giorni è definitivo sia per Hiv1 e per Hiv2?

P.s. sono giovane ho 30 anni e non credo di avere malattie tanto gravi da alterare il test (almeno che io sappia)
Che dirle?
Ha fatto un test per una situazione non a rischio.....
Se ha disturbi che perdurano, ne parli col suo medico, anche se ci sembra che non sia nulla di particolare e sicuramemente l'ansia può fare scherzi.
PBQ2015/702 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:48
Dottore mi riferivo al quesito PBQ2015/675...secondo lei devo fare il test?
Le abbiamo risposto....
PBQ2015/701 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:47
Buongiorno staff,
Vorrei sapere se il test salivare fatto in ambulatorio a 60 giorni dal comportamento a rischio è, per voi, definitivo.
Grazie
Il test ematico è definitivo formalmente a 3 mesi. Se ha fatto quello salivare, le avranno fatto anche del counselling e le avranno dato indicazioni....
PBQ2015/700 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:46
Buonasera volevo sapere se l aver fatto il test non a digiuno possa influire sul esito cordiali saluti
No.
PBQ2015/699 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:45
Buonasera dottori ho fatto il test dopo solo25 giorni e l esito e negativo sia per HIV 1 HIV 2e antigene p 24 come posso considerarlo
Come andiamo ripetendo quotidianamente...
PBQ2015/698 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:44
salve a tutti...a 6 mesi test combo negativo...prima e dopo test continuo a stare male...ho spesso mal di testa e dolori articolari.da qualche giorno mi brucia la lingua...sono disperato.penso tutto il giorno all' hiv...ormai mi sento dentro.soffro da anni a periodi di forti pruriti all'inguine e all'ano penso siano di origine allergica..inoltre soffro di vene varicose quindi di problemi di circolazione...non vorrei che creassero immunodepressione queste patologie.non mi spiego tutti questi sintomi...
Deve rivolgersi ad un medico in carne ed ossa, non ad un servizio on-line....
PBQ2015/697 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 19:44
Scusi ancora dottore, quesito 687. Senza entrare nel merito della questione, durante il periodo in cui sarò all'estero in attesa di rientrare e fare il test dei 90 giorni, avrò rapporti non protetti con mio marito (siamo tornati insieme dopo breve separazione) sieronegativo. Considerando la "sostanza", non lo espongo a nessun rischio. Cordialmente Ringrazio.
Come già detto in recente risposta a quesito analogo, quelle sono scelte personali e non possiamo dare noi la "licenza". Le tempistiche del test le conosce, nella sostanza e nella forma. Noi ribadiamo che il test è formalmente definitivo dopo i 3 mesi.
PBQ2015/696 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 17:12
Ben sapendo che il test definitivo è quello a 3 mesi,
Avrei bisogno di chiedervi se il test di 3 generazione negativo effettuato a 30 giorni può essere reso poco attendibile per via del fatto che assumo ogni giorno Rolenium per via inalatoria (fluticasone 500 microgrammi) per la cura dell'asma.
Purtroppo ho paura che questo farmaco che assumo da anni possa avermi impedito di sviluppare in tempo gli anticorpi e di avere brutte sorprese al prossimo test.
Grazie
Non influisce.
PBQ2015/695 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 17:11
ok grazie dottore :)...un ultima cosa, secondo lei non ci sono rischi per il mio episidio, devo eseguire lo stesso il test??
Non è una chat, a quale quesito si riferisce?
PBQ2015/694 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 17:10
Buongiorno....

Il tema hiv mi sta molto a cuore e non capisco come mai, dopo cosi tanti anni, ancora non si è trovata una cura definitiva del virus. Sono state create tante cure e vaccini x tante altre malattie, perche con qiesta si fa cosi fatica ?!?

l'anno scorso avevo sentito/letto che stavano sperimentando tre cure (in 3 paesi diversi non ricordo quali). Vi risulta?!?! A che punto si è con la ricerca!?? Grazie buona giornata ....
Ci sono terapie efficacissime nel bloccare l'azione del virus e i progressi in questo senso sono stati eccezionali in così poco tempo.
Si è in ritardo sul vaccino, ancora a livello sperimentale, e non si è ancora trovata una terapia in grado di eradicare l'infezione.
PBQ2015/693 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 17:08
Scusate la mia ignoranza perché purtroppo penso sia questo il mio problema.
In riferimento alla domanda 684. dove dite che sono paranoie.
voleve chiedere ma sfregando i taglietti sul mio polpastrello (essendo metalmeccanico qualche taglietto ce l'ho) sulla crosta della mano altrui non puo avvenire uno scambio di sangue?
E se è no come potrebbe avvenire un contagio tra due ferite?
Per ultima cosa mi avete proposto di leggere la domanda 683 perché pensate che abbia bisogno di uno psicologo?

Grazie mille per il vostro servizio
Le abbiamo consigliato quel quesito per analogia di argomento.
Il rischio ematico c'è solo in caso di contatto diretto tra propria ferita e sangue altrui.
Una crosta non sanguina e i taglietti non sono un problema a meno che siano aperti e sanguinanti ed entrino in contatto evidente, appunto, con sangue altrui.
PBQ2015/692 Staff
Inizio pagina

 

  venerdì 6 marzo 2015 11:34
Buon giorno lavoro in panificio l'altro giorno è successo che un cliente che stavo servendo aveva una striscia di sangue secco lungo il dito io indosso i guanti da alimentari (tipo quelli del supermercato) fatto sta che questo signore mi ha dato i soldi e li ho presi! Io mi impressiono per il sangue potrei aver rischiato? Se magari mi fosse arrivato sangue negli occhi o in bocca in gocce impercettibili?grazie
Paranoie assolute. Scusi la franchezza, ma è così.
PBQ2015/691 Staff
Inizio pagina

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  Vivere al Sole - Comunità Emmaus onlus - Chiuduno (BG) - CF 01548250164 Team HIV - AIDS Inizio pagina
by Fox