Home Page Vivere al Sole Red Ribbon
Chi siamo
News
Bambini
Chiedi? Rispondo!
HIV - AIDS
Concorsi
Link
Bibliografia
Legislazione
Comunità Emmaus
Il progetto
"Vivere al Sole"
è cofinanziato da

Consiglio dei Sindaci Bergamo

Fondazione Della Comunità Bergamasca Onlus
Dal 1 Maggio 2005

Chiedi? Rispondo!
Richieste pubbliche
Team HIV - AIDS

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  martedì 31 marzo 2015 23:58
Mi scusi tanto dottore lo so di aver già avuto una risposta da lei in privato solo che davvero nn riesco a dormire la notte per questo motivo!!! mangiando una pizza mi sono reso conto che sulla forchetta cera del sangue e io avevo un taglio in bocca se il sangue fosse stato nella pizza e di una persona che è affetta da hiv e possibile che abbia contratto il virus mentre la mangiavo??? Mi perdoni per l'insistenza, ma ho davvero paura!!!
Non possiamo che ripetere la risposta data in privato:

Non consigliamo il test, riteniamo che la sua sia una paranoia bella e buona....perdoni la franchezza.
Figuriamoci! Ci mancavano le "forchette insanguinate"! Sarà stata salsa di pomodoro o, al massimo, sangue suo!

NON RIPONGA IL QUESITO! NON RISPONDEREMO OLTRE.
PBQ2015/1125 Dott. Paolo Meli
Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 21:50
Salve gentilissimi dottori vorrei domandarvi se con un test antigene e anticorpi negativo a 18 giorni potrei avere una parvenza di tranquillità, fermo restando come sempre ripetete che a 30 giorni il risultato è affidabilissimo e a 90 formalmente definitivo. La mia domanda è solo se uno negativo a 18 giorni può avere una qualche valenza. Vi ringrazio di cuore
Francamente, non ha senso fare un test a 18 giorni e poi farsi venire le paranoie.
PBQ2015/1124 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 21:27
Buonasera Dottori... Scrivo per cercare di calmarmi, ho ritirato l'esito del test negativo fatto a 48 giorni poi da circa una decina di giorni ho ricominciato ad avere ansia. Continuo a leggere sul sito "affidabilissimo" dopo un mese e mi dico "beh a 48 giorni lo sarà anche di più". Ma la paura che il risultato possa cambiare è tanta! Vorrei poter essere di nuovo felice ma ho questo tarlo che mi sta corrodendo. Se il test va ripetuto è perché non c'è certezza, ma da più parti si legge che dopo il mese è pressoché definitivo. Ma si legge anche che ci sono le sieroconversioni "tardive". Io non ce la faccio più!
Si rivolga ad uno psicologo....noi abbiamo esaurito le parole.
PBQ2015/1123 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 21:26
Buonasera un informazione dopo 5 mesi da un rapporto non protetto ho i linfonodi mandibolari un po gonfi.
Premetto di aver eseguito tre test rapidi salivari a 70 GG uno a 120 GG e l ultimo a 210 gGG tutti negativi. Posso stare tranquillo?grazie
Si.
PBQ2015/1122 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 21:25
1046. Voi dite che con 2 test hiv 1-2 ag p24 negativi a 28 e 42 giorni, posso stare tranquillo, che il risultato é affidabilissimo. Dite anche che per le linee guida italiane va rifatto a distanza di 3mesi.
Io ho due dubbi, o paure, la prima é che allora l'esito puó cambiare al test dei 3 mesi, o é solo per un discorso legislativo?
La seconda é che non capisco perché con questi test combinati che ricercano anche l'antigene p24 il periodo finestra é sempre di 3 mesi?
Io ho letto anche altri siti piú o meno autorevoli, dove dicono che questi test di IV generazione danno un risultato sicuro a 4 settimane e definitivo a 6 settimane.
Mi piacerebbe capire meglio.
Grazie mille.
Argomento ripetuto mille volte, anche recentemente.
Il periodo di 3 mesi è formale e di ampia sicurezza.
Basta meno? Sicuramente si, ma per ora le linee guida italiane mantengono i 3 mesi.
PBQ2015/1121 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 18:55
Salve dottori,guardando striscia la notizia in un servizio ha fatto vedere che in un lab.privato 2 persone affette da HIV per certo dico per certo perché avevano test eseguiti in strutture pubbliche risultati positivi,sono risultati negativi ad un test entrambi nello stesso laboratorio,e possibile?vi spiego io ho fatto alcuni test dopo un rapp.vaginale non protetto,l'ultimo a 5 mesi e mezzo dal rapporto a rischio,posso stare tranquillo perché mi ha messo un poco d'ansia questa cosa,da premettere che i miei test sono stati effettuati a differenti laboratori a Napoli in Brasile e in Bolivia esattamente in 6 laboratori diversi.posso stare tranquillo dottori con test che ho effettuati?grazie e scusatemi se non sono stato molto chiaro magari e l'ansia che mi ha messo la televisione.grazie di nuovo e buona serata Dottori.
Abbiamo già commentato la notizia. Rilegga i commenti postati oggi.
Lei può stare tranquillo.
PBQ2015/1120 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 18:53
Ciò che succede in giro si spera solo sia un caso isolato!ma fai tanto per tranquillizzarti e poi?
Succede in un luogo specifico.....non in giro......
PBQ2015/1119 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:59
buongiorno sono un ragazzo di 20 anni ,ho ricevuto un rapporto orale non protetto e ho praticato un rapporto orale ad un altro ragazzo ,mentre indossava gli slip. 92 giorni dopo il rapporto ho effettuato un test hiv risultato negativo (la dicitura era HIV ab: negativo) ,e un altro test hiv rna ,anch'esso negativo. Questi test li ho effettuati in un ospedale di napoli. il test hiv ab è stato fatto nel laboratorio di questo ospedale ,mentre l'hiv rna al centro trasfusionale dell'ospedale stesso. il secondo test puo considerarsi una conferma del primo oppure considerato il tipo di rapporto ,e considerato il servizio televisivo che c'è stato ieri su quel laboratorio privato di napoli,ritenete che io debba ripetere il test in un altro ospedale ?
Nessun altro commento da aggiungere sul servizio televisivo oltre i commenti già fatti.
Premesso che molti non le avrebbero nemmeno consigliato di fare il test, quelli fatti bastano e avanzano.
PBQ2015/1118 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:48
Quando si dice che il test a 30 giorni (e quindi dopo) è affidabilissimo si intende che bisogna ripeterlo a 3 mesi per rispetto delle linee guida ma che il sostanza, cioè praticamente, clinicamente, se è negativo non si ha l'hiv si è sani? Oppure è possibile che il risultato cambi? I test attualmente in uso rilevano gli anticorpi dopo un mese? Gli anticorpi si formano nell'arco di un mese?
Sostanzialmente affidabilissimo, a 30 giorni.
Formalmente definitivo, a 90 giorni.
Detto e ridetto......nulla altro da aggiungere.
PBQ2015/1117 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:46
Sono una persona che prende tante medicine.
Nei mesi in seguito al rapporto a rischio ho fatto due cure antibiotiche, con antibiotici anche forti (monuril) una di normali farmaci antinfluenzali più le pastiglie per il mal dietista (bruffen 600).
Secondo voi questo avrebbe potuto compromettere il mio test? E aver avuto a che fare con altre infezioni?
No.
PBQ2015/1116 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:42
buona sera,maledetta distrazione.Vado a sbattere la fronte sulla sbarra Metallica del parcheggio di un ospedale dove si appoggiano l'emani in molti anche extracomunitari.Non mi sono fatto sangue e apparentemente non ve ne era nemmeno sulla sbarra.Maledetta distrazione.Ho messo un po' di ghiaccio preso in farmacia.Dopo quanto devo fare il test se lo devo fare?Il fatto he e sbarra di un parcheggio di ospedale aumenta rischio?Profilassi post esposizione?Rispondete presto prima delle sai ore per eventuale profilassi.Grazie di cuore e se non ho rischiato ditemelo chiaramente.Grazie,grazie grazie
Maledetta distrazione....?
Saremo chiari: paura assurda, farcita anche di pregiudizi (cosa significa che la sbarra è toccata da molti extracomunitari?).
Maledetta fobia paranoica, semmai!
PBQ2015/1115 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:38
O chiesto solamente se avevo rishiato qualcosa avendo toccato quel sangue secco sopra i soldi perche mi ero messo le mani in bocca e negli occhi
Appunto...
PBQ2015/1114 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:19
O preso dei soldi al bancomat erano sporchi di sangue .non mi sono accorto e mi sono messo le mani in bocca e negli occhi o rischiato qualcosa tipo hiv devo fare il test. Saluti
Temiamo sia una paranoia infondata, se ricorrente consigliamo psicologo.
PBQ2015/1113 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:18
Buongiorno,

ho effettuato una donazione di sangue a 147 giorni di un presunto rischio...risultati hiv ab + nat negativi. Premetto che nn è stato l'unico test che ho eseguito ( vari test presso centro privato e 1 presso ospedale pubblico della mia città)...ora (visto anche il servizio in tv) vi chiedo: posso, alla luce soprattutto dei test post donazione, buttare definitivamente l'accaduto alle spalle e non pensare + all'hiv ?

Grazie per le eventuali risposte
Butti.
PBQ2015/1112 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:07
E tipo nei reparti ematologici, per le donazioni che fanno HIV ag ab+ nat è impossibile che sbaglino perchè si usano test di quarta generazione e i test che ricercano il materiale genetico del virus quindi uno dei due se sbaglia c'è l'altro che lo evidenzia giusto? Buona serata!!
Mi potete rispondere?
Giusto....
PBQ2015/1111 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:04
Buon giorno Dottori,
Ho fatto un test solo anticorpi a 88 giorni dell'episodio a rischio,posso considerarlo definitivo?
Posso voltar pagina e non pensarci più?
Grazie per la vostra attenzione.
Cordiali saluti.
Si.
PBQ2015/1110 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 17:04
Come si svolge un test Hiv dal prelievo al referto?
Lo chieda ad un centro prelievi.....
PBQ2015/1109 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 16:41
Buongiorno, ieri sono scaduti i 3 mesi, ma non ho il coraggio di rifare il test. Ho paura di un risultato positivo anche se ho alle spalle un test negativo a 50 giorni. Può succedere un ribaltamento?
Riteniamo di no.
PBQ2015/1108 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 16:39
1106. vi disturbo un ultima volta: se non faccio un nuovo test posso buttarmi la vicenda alle spalle e vivere serenamente al cento per cento
Secondo noi si.
PBQ2015/1107 Staff
Inizio pagina

 

  martedì 31 marzo 2015 13:36
1100 di riferimento Sono stato al laboratorio dove ho fatto il test e mi hanno detto che praticamente da quando il mio sangue entra nella provetta non viene più manipolato e la provetta viene messa sul macchinario che esegue le analisi automaticamente e che spendomo un sacco di soldi per mantenerlo tarato alla massima efficienza. Io non avrei alcuna intenzione di ripetere il test anche perché il presunto contagio di tre mesi prima sarebbe avvenuto perchè al ristorante mi sono pulito la bocca con un fazzoletto di carta che credevo mio ed invece era di altri che si erano, credo, soffiati il naso lasciando una traccia di sangue visibile ma purtroppo avevo una abrasione sul labbro procuratami qualche ora prima e tutto è avvenuto nel giro di mezzo minuto o giù di li e mi ero spaventato per il contatto traccia di sangue ferita. Voi in verità mi avevate detto di non fare il test sin da subito ma con l’esito negativo mi ero tranquillizzato. Ora non vorrei ricascare nell’ansia da test e nella paura di possibili contagi quando ti prelevano il sangue. Posso stare tranquillo e scegliere di non ripetere nessun test pensando che non metto a rischio nessuno, soprattutto compagna e figli?? Ritenete ancora che fare il test fosse inutile in ogni caso?
Ovvio che confermiamo quanto già detto, nient'altro da aggiungere.
PBQ2015/1106 Staff
Inizio pagina

 

2001 | Indietro | Avanti | Oggi

 

  Vivere al Sole - Comunità Emmaus onlus - Chiuduno (BG) - CF 01548250164 Team HIV - AIDS Inizio pagina
by Fox